La Grigna è una montagna per tutti, basta saper scegliere l'itinerario più adeguato alla propria preparazione fisica. Potete trovare itinerari lungo boschi e sentieri adatti alle famiglie o vie ferrate e canali intasati di ghiaccio in inverno per chi vuole vivere un'avventura più adrenalinica.
Si può salire da tutti i versanti, riportiamo alcuni dei più popolari e frequentati accessi alla vetta, rimandando ad altre fonti per approfondamenti cartografici e descrittivi del percorso.
Sicuramente il percorso pių frequentato in tutte le stagioni per raggiunge la vetta č dal versante EST partendo da Colle di Balisio o da Pasturo seguendo i segnavia 31 e 33.
Dal versante NORD, partendo dal Cainallo, assolutamente da non perdere il sentiero 19 che passa dalla spettacolare cresta di Piancaformia o il numero 25 (la via della Ganda) che passando dal rifugio Bogani attraversa la conca di Moncodeno.
Il versante OVEST offre interessanti e decisamente più impegnativi itinerari alla vetta partendo dal rifugio Bietti; la via del Guzzi (segnavia 28), il "caminetto" (segnavia 15) e la divertente e aerea ferrata dei Carbonari (segnavia 26).
Potete regalarvi una giornata da dieci e lode con un concatenamento delle vetta delle due Grigne tramite la così detta "Traversata Alta" (segnavia 7) che percorre tutta la cresta che collega le Grignetta dal Grignone, permettendo un accesso a quest'ultimo dal versante SUD.

Cresta Invernale

La salita da Pasturo in inverno

Estiva

L'ultimo tratto della salita estiva

Traversata Alta

La Traversata Alta da SUD verso il Grignone